Finalmente si parla di CRM nelle PMI anche piccoline - Buznet.it
3671
post-template-default,single,single-post,postid-3671,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive

Finalmente si parla di CRM nelle PMI anche piccoline

Finalmente si parla di CRM nelle PMI anche piccoline

Fonte: cloudeablog.wordpress.com

Il CRM (Customer Relationship Management) è stato il mantra per le grandi aziende negli anni passati e ancora oggi ci sono implementazioni complesse e costose che sono realizzate e mantenute in quanto elemento chiave dell’esistenza della stessa azienda.

Attraverso il processo di gestione ottimale dei clienti passa tutto il successo di una impresa. Sono i clienti infatti che danno un senso all’azienda, che la finanziano e ne decidono la morte, se a loro non serve più.

Avere un processo strutturato di gestione dei clienti è fondamentale per tutte le iniziative imprenditoriali, però, mentre alcune aziende lo hanno compreso bene, una buona parte è semplicemente concentrata su come offrire i propri prodotti e servizi, non su come i clienti li percepiscono, li utilizzano e li descrivono ai propri interlocutori.

La diffusione delle attività di CRM e l’utilizzo di aiuti tecnologici come applicazioni software e database non è mai stata una priorità per le nostre PMI.

Quest’anno anche i nostri piccoli clienti continuano a sentire l’esigenza di riordinare le loro liste clienti e fare qualcosa di più non solo per acquisirne di nuovi, ma anche per offrire cose nuove ai clienti già attivi. Tuttavia fare questo con il solo aiuto di fogli excel può diventare arduo. Cercando su internet probabilmente sentono parlare di CRM software e ci chiedono come possiamo aiutarli.

Esiste uno stupendo CRM software Online di Microsoft, che conosciamo e abbiamo applicato, però per la maggior parte dei nostri piccoli clienti, il prezzo al mese e il costo dell’implementazione sono troppo alti. Poi ci sono software open source come SugarCRM e Zoho che sono anche completi e complessi ma hanno da poco una versione online messa da partner. Il top per le grandi aziende è Salesforce, il primo CRM cloud, ma anche questo è troppo per le piccole esigenze e tasche.

[…]

Abbiamo provato a riassumere alcuni consigli che possono aiutare a cambiare approccio al cliente, che è poi il primo passo da fare per non perdere l’investimento in un CRM Cloud.

3 SUGGERIMENTI PER UN’AZIENDA CHE VUOLE INVESTIRE NELL’ORIENTAMENTO AL CLIENTE
1 COINVOLGETE I VOSTRI CLIENTI A SCADENZE REGOLARI.
Mantenete contatti frequenti con i vostri clienti, per dimostrare loro che ve ne state
prendendo cura. Se pianificate degli incontri a scadenze regolari (ad esempio ogni
3 mesi), si sentiranno ascoltati e seguiti. Inviate ad esempio ai vostri clienti più fedeli
un messaggio contenente uno sconto speciale, per comunicare quanto tenete a loro.
Oltre a questo, create contenuti che rispondono ai bisogni dei vostri clienti da inserire
nelle newsletter o pubblicare sul blog.
2 SCOPRITE CHI SONO I VOSTRI CLIENTI E COME POTETE CREARE
VALORE PER LORO.

È importante sapere chi sono davvero i vostri clienti, che interessi hanno e perché si
sono rivolti a voi. Un’azienda orientata al cliente vuole conoscere i propri clienti nel
dettaglio per poter soddisfare i loro bisogni al meglio. Il modo più facile per scoprire
chi sono i vostri clienti e che cosa vogliono consiste nel chiederglielo direttamente.
Scoprite come raccogliere i feedback dei clienti e misurare la customer satisfaction.
3 GESTITE LE ASPETTATIVE DEL CLIENTE.
Come accennato sopra, un’azienda orientate al cliente non è quella che fa tutto quello
che un cliente vuole. Anche se è allettante cercare di compiacere i clienti in ogni
situazione, non potete fare sempre la cosa giusta per tutti. Ecco perché dovete gestire
fin dall’inizio le aspettative dei clienti verso la vostra azienda. Siate chiari quando
spiegate cosa si possono aspettare dal vostro prodotto o servizio: qual è il modo
migliore di contattarvi? In cosa consiste il vostro lavoro? Quali sono i vostri prezzi medi?
Siate coerenti, onesti e trasparenti nella comunicazione. E ascoltate con attenzione i
feedback per capire se quello che fate è ancora all’altezza dell’esperienza che il cliente
si aspetta.

Per noi l’orientamento al cliente non è più un Optional e finalmente tante piccole aziende se ne accorgono. Significa che il mondo del business sarà più sano e senza fregature, e saranno spazzati dal mercato gli incompetenti e gli sbruffoni antipatici: niente male questa ondata di CRM adopter!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.