Self ordering, nuova frontiera della ristorazione moderna. Investimento minimo e tanti benefici.
2380
post-template-default,single,single-post,postid-2380,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive

Self ordering, nuova frontiera della ristorazione moderna. Investimento minimo e tanti benefici.

Self ordering, nuova frontiera della ristorazione moderna. Investimento minimo e tanti benefici.

Sono cresciuto nel ristorante di famiglia e ricordo ancora i blocchetti grigiastri e le mani sempre macchiate dalla carta carbone per la produzione della duplice copia per sala e cucina.
Sono arrivati poi i primi blocchetti con carta chimica e finalmente i primi sistemi – allora costosissimi – di ordine elettronico.  
Erano necessari un pc dedicato, un palmare per cameriere, due stampanti,  un impianto di ripetitori per gestire la comunicazione tra le macchine ed un antipatico tecnico che per ogni modifica sembrava dovesse preparare un progetto per mandare l’uomo sulla luna.

Fu una vera rivoluzione e, nonostante i costi elevati, abbiamo potuto apprezzare i numerosi vantaggi in termini di efficienza.

Attualmente quali sono invece gli strumenti o servizi che oggi possono considerarsi fondamentali o rivoluzionari per la ristorazione?
A meno che non si tratti di “Cucine da Incubo”, dove solo Cannavacciuolo e la magia della tv possono fare il miracolo, la risposta è sempre più spesso nella digitalizzazione.

La digitalizzazione permette di aumentare i profitti, ottimizzare il lavoro del personale, fidelizzare e comunicare con la propria clientela ed infine – non meno importante – risparmiare e rispettare l’ambiente.

In molti hanno ormai ben compreso che i social sono la chiave per gestire e guidare la propria reputation, ma troppo spesso si pensa che sia sufficiente offrire un servizio wifi e pubblicare due post su Facebook per considerarsi digitalizzati.

Sono tante le soluzioni offerte dal mercato, più o meno costose. Un esempio è l’app SmartTouchMenù, ed una delle Soluzioni Ready Business che Vodafone offre attraverso i suoi consulenti.  

SmartTouch Menu è un innovativo servizio di self-ordering di prossimità e un potente strumento promozionale. I clienti ordinano con il proprio smartphone direttamente dal tavolo: il self-ordering è un sistema che rivoluziona l’esperienza del servizio al tavolo ed offre una incredibile opportunità di marketing:

Ottimizzazione del lavoro del personale: cucina e sala conoscono in anticipo gli ordini e possono di conseguenza organizzare il lavoro meglio. È possibile offrire menù dettagliati e in più lingue per rispondere tempestivamente alle mode e tendenze alimentari (es. vegan,Bio, gluten free, lista degli allergeni,  etc. etc.).
– Incremento delle vendite: i clienti condividono sui social il menu digitale e le promozioni. Offrire la possibilità di ordinare dal proprio smartphone aumenta in maniera consistente le consumazioni e le seconde consumazioni, di cui si ha un incremento minimo di circa il 20%.
– Risparmio sui dispositivi: non è necessario investire in costosi palmari o tablet, in quanto il cliente utilizza il proprio smartphone (basta avvicinare lo smartphone ad un adesivo ed il cliente è pronto per ordinare). 
– Conoscenza e fidelizzazione della propria clientela: il gestore ha a disposizione strumenti di statistica per azioni di real time marketing. Dispone inoltre di un canale diretto per promozioni ed eventi attraverso i social network.

 

Ecco le parole  di  Marco, il gestore di Ristochic di Milano: SmartTouch Menu è stata la mossa giusta al momento giusto. Ci ha permesso di stare al passo con i tempi senza dover abbandonare il nostro modo di lavorare tradizionale.”

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.